• ilGustoelaSalute Lucrezia

CHIEDIMI SE SONO FELICE! Una nuova ricetta de il Gusto e la Salute

Aggiornamento: lug 22




Ciao a tutti amici,

devo ammettere che oggi sono emozionata nel trovarmi qui, davanti a questo schermo mentre pigio decisa le lettere della tastiera del mio computer. Sono emozionata perché, dopo più di sei mesi di “stop creativo”, ho finalmente avuto modo, voglia ed ispirazione per creare una nuova ricetta.


Durante questo tempo mi è mancato tantissimo cucinare “a modo mio”, ho desiderato molto che la mia creatività in cucina si risvegliasse. Sentivo la necessità di mettermi davanti ai fornelli con il mio solito spirito intuitivo, ho sperato che “un giorno” il cuore e la pancia tornassero a guidare le mie mani e tutti i miei sensi.


Finalmente “quel giorno” è arrivato!! E questa cosa ha generato in me emozioni che non sentivo da troppo tempo. Proprio per questo motivo ho deciso di chiamare questo piatto:


“Chiedimi se sono Felice!”



Quando mi sono resa conto che dentro di me si stava "muovendo qualcosa", non ho pensato molto a questa ricetta, ho semplicemente lasciato che l’intuito, la creatività e tutti i sensi comunicassero tra di loro, liberamente. Il risultato è stato un piatto unico nei sapori, nelle energie e nelle consistenze. Per questo non vedevo l’ora mi mettermi seduta davanti al computer per condividere con voi tutte le emozioni che ho vissuto durante la “nascita” e la realizzazione di questo piatto.


Prima di passare alla ricetta, però, vorrei fare una precisazione:

Sulla pagina Instagram de @ilgustoelasalute ho ricevuto un commento, al quale voglio rispondere adeguatamente in questa occasione.

Qualche giorno fa ho condiviso sui miei canali un video, che ho girato quando ho preparto i pomodorini confit (che troverete proprio in questa ricetta) e proprio li sotto è arrivato una commento che, testualmente diceva:


“Sono stata macrobiotica per tanti anni ma i pomodori erano banditi”


Quello che scrive questa ragazza è assolutamente vero, in macrobiotica le solanacee ed altri ingredienti vengono considerati alimenti troppo forti nella loro energia e, per questa ragione, ne viene sconsigliato il consumo.


La mia esperienza personale mi ha portato a "vivere" la cucina in maniera “leggera” e più consapevole. Credo che le regole troppo ferree in cucina, così come nella vita, non siano mai la via più giusta per l’ascolto. Questa però è solo una mia opinione che può essere condivisa o meno.


Quello che penso è che, seppur i pomodori siano un alimento fortemente Yin e quindi con un eccessivo potere raffreddante ed indebolente nei confronti del nostro organismo, è importante che gli stessi non vengano demonizzati a prescindere. Personalmente, durante la stagione calda, qualche pomodoro adeguatamente yanghizzato me lo concedo.

Ovviamente questo discorso vale solo quando il nostro stato di salute è in equilibrio.


Riassumendo rispondo alla ragazza dicendole che rispetto il suo punto di vista (che è comunque corretto) ma, allo stesso tempo però, le suggerisco di provare a prendere in considerazione anche il mio, sicuramente meno ligio alle regole ma, forse, più “leggero” ed attuabile al giorno d’oggi.


Detto questo direi di passare alla ricetta!

Allacciate il grembiule ed accomodatevi nella mia cucina virtuale (per il momento).



Ingredienti per due persone:


BURGER DI CECI ALLE OLIVE TAGGIASCHE

4 cucchiai di ceci (già cotte in precedenza)

1 piccola cipolla rossa;

Qualche foglia di verdura a foglia verde Bio;

Pangrattato integrale q.b.;

Olio di sesamo scuro Bio;

Sale integrale del mediterraneo;

Erbe aromatiche Bio.


POMODORINI CONFIT

Pomodorini pachino q.b.;

Basilico fresco q.b.;

1 spicchio d’aglio;

1 pizzico di sale integrale del mediterraneo;

Olio evo di alta qualità q.b.



MAIONESE AI FRIGGITELLI E CAPPERI

10 friggiteli lavati e puliti;

1 carota;

1/2 cipolla bianca;

160 g. di caprino di capra;

Origano secco q.b.;

1 cucchiaio di capperi in aceto di vino;

1 pizzico di sale integrale del mediterraneo;

1 filo di Olio evo di alta qualità.



CIPOLLA YANGHIZZATA

4 cipolle bianche;

1 cucchiaino di miso;

2 cm di radice di zenzero fresca;

1 pizzico di sale integrale del mediterraneo;

1 filo di Olio evo di alta qualità.


Procedimento:


PER LA MAIONESE:

Puliamo e laviamo tutte le verdure;

Affettiamo finemente la carota e la cipolla;

A questo punto rivestiamo una teglia da forno con della carta da forno naturale;

condiamo i vegetali con dell’origano, un filo d’olio ed un pizzico di sale;

Inforniamo a 170° per 40 minuti o fino a quando la carota sarà tenera;

Dopodiché trasferiamo le verdure in un recipiente dai bordi alti, uniamo il caprino e ed i capperi ed aggiungiamo poca acqua (non esageriamo altrimenti rischiamo di rendere la salsa troppo liquida);

Con un minipimer frulliamo il tutto fino ad ottenere una crema liscia e spumosa.

Trasferiamo la “maionese in una ciotola, chiudiamola e riponiamola in frigorifero.


PER I POMODORINI CONFIT:

Laviamo i pomodori (io ho utilizzato quelli appena raccolti dall'orto);

Adagiamo gli stessi sulla leccarda che avremo precedentemente rivestito di carta forno;

Accanto ai pomodori riponiamo lo spicchio d'aglio ed il basilico;

Riponiamo la leccarda in forno ventilato a 130° per 45 minuti circa (i tempi variano in base al forno);

A cottura ultimata spegniamo il forno ed eliminiamo tutti gli aromi compreso lo spicchio d'aglio;

Condiamo i pomodori con dell'olio appena scaldato sulla fiamma e un pizzico di origano fresco;

Teniamo da parte.





PER LA CIPOLLA YANGHIZZATA:

Saltiamo per qualche minuti le cipolle tagliate a fettine;

Dopodiché aggiungiamo dell’olio e continuiamo a saltare le cipolle a fiamma viva;

Dopo qualche minuto, aggiungiamo un pizzico di sale e facciamole saltare ancora;

A questo punto, mettiamo la fiamma al minimo, copriamo la padella con un coperchio quindi facciamo cuocere le cipolle per almeno una mezz’ora, senza mai aggiungere

acqua.

Trascorso il tempo di cottura aggiungiamo un cucchiaino di miso precedentemente stemperato e, in ultimo lo zenzero.

Spegniamo la fiamma e teniamo da parte.


PER I BURGER:

Tagliamo a velo una cipolla rossa, quindi facciamola appassire dolcemente un un wok insieme ad un filo d'olio di sesamo, un pizzico di sale e qualche erba aromatica.

Di tanto in tanto aggiungiamo dell'acqua così che l'olio non fumi;

Scottiamo per due minuti la foglia verde di stagione che avremo precedentemente pulito e tagliato a listelle sottili;

In un contenitore uniamo i ceci cotti precedentemente e tutte le verdure;

Frulliamo il tutto con un minipimer;

Se il composto è troppo umido addensiamolo con del pangrattato integrale;

Amalgamiamo bene e, solo se è necessario, sistemiamo di sale;

Con le mani formiamo i burger, quindi passiamoli nel pangrattato integrale o nella farina di mais. Una volta pronti cuociamo i burger in padella con un filo d'olio di sesamo insieme a qualche aroma.



E' arrivato il momento di impiattare la nostra ricetta!

Ho accopagnato questo piatto con del riso integrale tondo saltato con shoyu, semi di sesamo nero e un pizzico di curcuma.


Buon Appetito!

Lucrezia,

il Gusto e la Salute.

111 visualizzazioni
Post recenti
Archivio
Cerca per tag