• ilGustoelaSalute Lucrezia

PASTA DI GRANI ANTICHI CON BARBA DI FINOCCHIO, ZENZERO PRESSATO ALL' ACIDULATO DI UMEBOSHI


Ciao a tutti,

oggi voglio parlarvi di una ricetta davvero gustosa, saporita e leggera.

La particolarità di questo piatto consiste nel fatto che, seppur realizzato con pochi ingredienti, la maggior parte dei quali è quasi sempre presente in dispensa, abbiamo la possibilità di creare una pietanza che saprà farsi ricordare.

La mission de il Gusto e la Salute è, da sempre, quella di diffondere e valorizzare una cucina sana e consapevole, esaltando il sapore delle materie prime impiegate per la realizzazione dei piatti che realizzo.

Il denominatore comune delle mie creazioni è la semplicità, evidenza che, se ben impiegata, può dare origine a pietanze uniche e speciali. Evidenza che vuole riportare alla luce il valore della cucina “povera” quella di una volta.

Il giorno in cui ho preparato questa ricetta, mi ha permesso di mettere in pratica, ancora una volta questi valori.

Erano da poco trascorse le festività natalizie, uno di quei giorni in cui non avevo molto in frigo. In genere i giorni di festa li trascorro molto tempo fuori casa, consumo i pasti con i miei genitori e con le persone a me care. Per questo, durante le feste, cerco non riempire molto il frigo, se non con quei cibi che so essermi amici nel momento del “bisogno”.

Quella mattina, mi ero svegliata con l’idea di preparare qualcosa di buono e stuzzicante e che, allo stesso tempo, fosse leggera.

Così, dopo aver aperto in frigo, presi quei vegetali che allegramente mi strizzavano l’occhio. Il Resto avvenne da sé.


Pochi minuti dopo, ero immersa in quel momento, non sapevo quale sarebbe stato il risultato finale – mi affido! - mi dissi, senza farmi troppe domande.

Terminata la preparazione, la trasferisco nei piatti da portata, osservo l’impiatto dall’alto e mi accorgo di aver realizzato qualcosa di molto simile ad un mandala – quell’immagine mi fece innamorare immediatamente del piatto!


Purtroppo non posso raccontarvi davvero e fino in fondo il sapore di questa pietanza ma posso consigliarvi di provarla.

Vi conquisterà, ne sono certa!


A questo punto, non mi resta che allacciare il grembiule e passare alla ricetta!



Ingredienti per due persone:

140 gr. di pasta integrale di grani antichi Bio;

barba di due finocchi freschi Bio;

1 cipolla rossa di tropea Bio;

3 pomodori secchi Bio;

2 cm di radice di zenzero fresca Bio;

Olio evo di alta qualità;

Sale integrale del mediterraneo.


Procedimento:

Per lo zenzero pressato:

Peliamo lo zenzero;

Con un coltello affettiamo la nostra radice fino a ricavarne delle listelle ben sottili;

A questo punto, versiamo sullo zenzero l’acidulato di Umeboshi;

Con le mani massaggiamo delicatamente tutte le listelle di zenzero;

Adagiamo la radice in un piatto piano, quindi riponiamo un altro piatto su di essa ed appoggiamo su quest’ultimo un peso;

Lasciamo in pressione per almeno un’ora.


Per il condimento:

Sciacquiamo i pomodori secchi sotto l’acqua corrente, quindi lasciamoli in ammollo in acqua fresca per almeno 10 minuti;

Prendiamo i finocchi e, con l’aiuto di una forbice tagliamo bene tutta la loro barba;

Sciacquiamo la stessa sotto l’acqua corrente, trasferiamola poi su di un pezzo di panno carta, così che possa perdere tutta l’acqua in eccesso;

Teniamo da parte;

Puliamo e laviamo la cipolla;

Affettiamola così da ricavarne degli anelli di medio spessore;

Eliminiamo i pomodori dall’acqua di ammollo, quindi strizziamoli bene;

Affettiamoli grossolanamente;

In una padella antiaderente, di buona qualità, versiamo una goccia di olio;

Dopodiché, con l’aiuto di un pennello da cucina, spennelliamo bene tutto il fondo della padella;

Adagiamo nella stessa gli anelli di cipolla rossa;

Aggiungiamo un pizzico di sale e mezzo bicchiere d’acqua (o di brodo vegetale);

Accendiamo la fiamma, dapprima allegra per poi abbassarla tenendola dolce;

A questo punto aggiungiamo metà della quantità disponibile della barba dei finocchi;

Lasciamo che la cipolla, dolcemente, si ammorbidisca e che la barba dei finocchi rilasci il suo irresistibile aroma;

Non dimentichiamo di aggiungere poca acqua di volta in volta, così che l’olio non possa mai raggiungere il punto di fumo;

A questo punto aggiungiamo anche i pomodori secchi;

Lasciamo cuocere per qualche minuto, stando sempre attenti che il tutto non si asciughi troppo.


Nel frattempo:

In una pentola abbastanza capiente portiamo a bollore dell’acqua;

Saliamola e tuffiamo nella stessa la nostra pasta integrale di grani antichi;

Portiamo nuovamente a bollore, quindi facciamola cuocere per metà del suo tempo di cottura totale;

Teniamo da parte una tazza abbondante di acqua di cottura e trasferiamo la pasta nella padella insieme al condimento;

Accendiamo la fiamma, portiamo in cottura la pasta facendola risottare a contatto con il suo condimento;

A cottura terminata, spegniamo la fiamma;

Uniamo lo zenzero pressato con l’acidulato di Umeboshi;

Rimestiamo bene;

Impiattiamo immediatamente guarnendo il piatto con qualche rametto di barba di finocchio fresco.

Serviamo subito.

Buon Equilibrio,

sempre con il Gusto e la Salute,

Lucrezia.

166 visualizzazioni
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2023 by Massage Therapy. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now