• ilGustoelaSalute Lucrezia

SPAGHETTI CON LE VONGOLE VERACI



Ciao eccomi tornata con una nuovissima ricetta,

oggi voglio parlavi un po’ di questo piatto dedicando un focus alla protagonista: LA VONGOLA.

La MTC utilizza ogni alimento come “terapia” sfruttando le sue proprietà energetiche, in questo modo è possibile comprendere se un cibo può essere adatto alla propria condizione psico-fisica.

La Medicina Tradizionale Cinese ci spiega che, questi mitili, sono particolarmente utili quando è necessario nutrire lo yin e purificare il calore. La loro azione è mirata a due organi specifici quali Fegato e Rene, ecco perché le vongole sono consigliate quando c’è la necessità di lavorare sullo yin di questi ultimi.

Il consumo di vongole è utile quando ci si trova a dover gestire disturbi della vista, in caso di vertigini e cefalea.

Grazie allo loro azione rifrescante sono sono utili anche per le vampate tipiche della menopausa.

Per la loro azione rinfrescante è importante evitare il consumo di questi mitili, quando di è di fronte a disturbi prettamente yin.

Il mio insegnante di Macrobiotica, quando abbiamo affrontato il tema “vongole” disse che, questi alimenti, sono importantissimi anche per il ferro in esse contenuto, pare che una sola vongola a settimana possa garantire il giusto apporto di ferro!

Prima di passare alla ricetta ci tengo a fare una specifica:

Personalmente io consumo pochissimo cibo animale, questo, in effetti, piatto è uno dei pochi piatti che ogni tanto mi concedo. Gli spaghetti con le vongole, per me, quindi sono un’occasionalità.

Per molti anni, la raccolta dei mitili è stato un grosso problema, perché gli stessi venivano raccolti dal mare con dei metodi che non salvaguardavano i fondali marina. Per fortuna però, tali metodi adesso sono proibiti, spero che più pescatori possibili osservino le nuove norme che impongono la raccolta attraverso delle tecniche che, a fronte di una minore resa, salvaguardano l’ambiente e quindi il futuro.



Ingredienti per due persone:

170 g di spaghetti o vermicelli di farro trafilati a bronzo

500-700 g di vongole veraci

2 spicchi di aglio

prezzemolo fresco

peperoncino (facoltativo)

Miso di orzo q.b.

olio extra vergine di oliva

sale integrale del mediterraneo



Procedimento:

La prima cosa da fare quando ci accingiamo a preparare questo piatto è quello di eliminare eventuali vongole con gusci rotti o aperti;

Dopo aver sciacquato accuratamente le vongole è necessario farle spurgare (se non lo sono già), quindi possiamo procedere in questo modo:

Immergiamo le vongole in abbondante acqua fresca ed aggiungiamo un cucchiaio di sale.

Lasciamo le vongole in ammollo per almeno due ore;


Trascorse le due eventuali ore, scoliamo le vongole, quindi sciacquiamole bene;

A questo punto in una padella versiamo un filo d’olio di oliva, quello buono, uno spicchio d’agli ed i gambi di prezzemolo;


Accendiamo la fiamma tenendola bassa;


Quindi facciamo rosolare l’aglio finché lo stesso raggiunge un colore appena ambrato.

Spegniamo e lasciamo raffreddare l’olio;


Uniamo le vongole ed alziamo la fiamma, tenendola viva;


Scuotiamo di tanto in tanto la padella fino a quando le vongole si apriranno, quindi togliamo immediatamente dal fuoco quelle che si sono aperte e scartiamo quelle che, invece, sono rimaste chiuse;


Togliamo anche i gambi del prezzemolo e l’aglio;


Sgusciamo una parte delle vongole e riponiamole in una ciotola di vetro o di ceramica le altre, invece, lasciamole nel guscio;


È arrivato il momento di filtrare il fondo di cottura delle vongole, quello rimasto nella padella, quindi riponiamo su di un contenitore un colino a trama fine e versiamo al suo interno il fondo di cottura;


In una pentola abbastanza capiente portiamo a bollore dell’acqua, quindi saliamo e buttiamo i nostri spaghetti;

A questo punto non ci resta che preparare il condimento, procediamo così:

In una padella versiamo un bel giro di olio, io uso quello pugliese ed un pizzico di sale, aggiungiamo poi un spicchio d’aglio schiacciato con le mani ed un pezzettino di peperoncino;

Accendiamo la fiamma per fare imbiondire appena l’aglio, dopodiché spegniamo la fiamma ed eliminiamo l’aglio;

A questo punto sediamo le vongole ed il loro fondo di cottura (quello che abbiamo filtrato precedentemente), ed il miso che avremo stemperato in un goccio di acqua calda, nella padella insieme all’olio ed il peperoncino (se abbiamo deciso di utilizzarlo);

Uniamo del prezzemolo tritato al coltello ed accendiamo la fiamma tenendola bassa

Aggiungiamo il prezzemolo tritato al coltello e facciamo insaporire per 1 minuto al massimo;

Quando gli spaghetti sono bel al dente scoliamoli, avendo cura di tenere da parte dell’acqua di cottura;

Trasferiamo gli spaghetti appena scolati nella padella insieme alle vongole, accediamo la fiamma e risottiamo gli spaghetti, aggiungendo poca acqua per volta, finché gli amidi della pasta trasformeranno l’acqua in una piacevolissima cremina (ci vorrà pochissimo forse un minuto);

Impiattiamo subito guarnendo il piatto con le vongole con il guscio, il fondo di cottura ed una spolverata di profumatissimo prezzemolo fresco.


Lucrezia,

il Gusto e la Salute.

85 visualizzazioni
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2023 by Massage Therapy. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now